Il mio approccio

Ciò che realmente accade

Il giorno del matrimonio viene pianificato a lungo e con attenzione. È un giorno pieno di tante emozioni e divertimento. Può accadere che passi in modo incredibilmente veloce. Una volta che il giorno è finito, le fotografie diventano la cosa più importante del matrimonio perché le immagini che saranno state scattate vi permetteranno di mantenere i ricordi vivi per di rivivere questi momenti fugaci per sempre.
Si può definire reportage di matrimonio o fotogiornalismo di matrimonio, il mio approccio è semplicemente raccontare la vera storia di tutto il giorno del matrimonio attraverso le fotografie. Non c’è nessun intervento o indicazione forzata. Nessuna posa innaturale o imbarazzante. Ci sono le emozioni, le persone più care, le cose che contano davvero.

Cosa aspettarsi dal mio lavoro

Il giorno deI matrimonio, inizio a riprendere i preparativi della sposa un’ora e mezza prima che esca. I preparativi dello sposo vengono ripresi dal secondo fotografo, che inizia un’ora prima che esca. Il secondo fotografo segue lo sposo nel luogo della cerimonia e riprende i saluti degli invitati e l’entrata in chiesa dello sposo, mentre io nel frattempo arrivo, anticipando e poi riprendo l’arrivo della sposa. Durante la cerimonia scatto molto discretamente tutti i momenti fondamentali e poi riprendo il lancio del riso e i saluti. Dopo la cerimonia si possono fare dei ritratti degli sposi insieme, poi durante l’aperitivo riprendo i sorrisi e le espressioni curiose degli invitati. Faccio una breve pausa mentre tutti mangiano e durante la cena fotografo i brindisi e il primo ballo. Al termine della cena, verrà fotografato il taglio della torta, il lancio del bouquet e la festa.
Una volta che avrò scattato tutte le foto e le avrò trasferite sul mio computer, eliminerò le immagini ripetute e tutte le espressioni poco valide. Alla fine eseguo la correzione del colore e le conversioni in bianco e nero. Di solito consegno circa 1500 foto digitali in alta risoluzione, che si possono stampare liberamente.